23 maggio 2008

IL GIRO CI TAGLIA

A tutti sarà capitato di fare , senza volerlo , una domanda inopportuna.
Tipo chiedere come va il lavoro ad uno che è stato licenziato , o come va l'amore ad uno che si è appena lasciato col proprio compagno/a.
Queste domande , finiscono automaticamente, nell'archivio di quelle da evitare per non creare imbarazzo.
Ed è un po' come è successo dalle nostre parti per la questione del GIRO D'ITALIA.
Perchè da RIMINI il Giro non passa più ???
A questa domanda il ricordo va all'ultima volta che RIMINI è stata sede di tappa, circa 20 anni fa, e , ormai rassegnati, non ce lo si chiede quasi più.
E' chiaro, che dietro la definizione delle tappe del Giro, ci sono complessi accordi economici tra organizzatori e ospitanti, e probabilmente, da una parte o dall'altra, se non da entrambe, non si tiene conveniente inserire RIMINI nel percorso ROSA.
Ma, se non un arrivo, almeno la soddisfazione di vedere transitare la carovana da queste parti, fosse anche su un rettilineo ai 50 all'ora.
Invece, anche quest'anno, la provincia di RIMINI è ignorata con precisione a dir poco scientifica.
Mercoledi' 21 Maggio, l'undicesima tappa : URBANIA-CESENA per complessivi 199 km., i ciclisti hanno lasciato la provincia di Pesaro, passando per San Marino ,per poi entrare in provincia di Forli', da Sogliano.
Insomma, per RIMINI , il GIRO rischia di diventare come il Tour de France : un evento da seguire sul divano , a meno che , non vogliamo sconfinare....

Eppure , come ha ammesso " La Gazzetta dello Sport " nella presentazione della tappa " la Romagna è una zona dove il ciclismo è sentito con costante passione e partecipazione popolare " nel ricordo indelebile di Marco Pantani

Rimini è in Romagna, ma forse se lo sono scordati.

E a Rimini ci siamo pure inventati la Notte Rosa, ma la maglia Rosa , di qua, non sembra avere voglia più di passarci

25 commenti:

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Quest'anno il giro ha poche tappe pianeggianti per velocisti almeno mi è parso. Forse per questo non si è privilegiata Rimini.

Ondamagis ha detto...

Anche qui ti lascio il segno del mio passaggio :-PPPPPPPPP

Carmine Volpe ha detto...

mi spiace dire questo è solo una ragione economica, si paga per essere tappa del giro d'italia e quindi la scelta di non passare è legata ad altri fattori ... sob per me rimini rimane per la bici il massimo

sauvage27 ha detto...

Io ci farei un paio di giri a Rimini...
Come va?...molto male ..grazie...
...spero che invece a te il sole ti bagni coi suoi raggi rosa...restando nel giro...
,,,mandi mandi ...Loris :-*

Pino Amoruso ha detto...

...che schifo!!!chi non paga, non vede il giro??? Neanche di passaggio???
Boh!!!

Romano ha detto...

Infatti, almeno per ricordare Pantani....

Ciao e grazie per i tuoi saluti

Pino Amoruso ha detto...

...passo per un saluto veloce!!! Buon inizio di settimana ;)

pabi71 ha detto...

...ovviamente lo sport dovrebbe essere una cosa sentita col cuore,ma i soldi sono sempre al primo posto.
Il ciclismo non lo seguo,ma è vero che in Romagna è molto sentito e seguito,sia per merito di Pantani che non.
Ti auguro buona settimana,un saluto a presto.

sauvage27 ha detto...

Ciao...raggio di sole del mio cuore...
...ti lascio un meme nel mio blog..
..e qui...un grosso bacio...sm@ckkkk...

S E R E N A ha detto...

Ciao, non sapendo dove lasciarti un messaggio al volo approfitto del tuo post...perdono!! passa a trovarmi su
www.goccedivita-serena.blogspot.com

L'Assassino ha detto...

Non ho ancora capito xkè da ventanni il giro non passa più da rimini. Non credo sia solo questione di soldi, giusto?

Aglaia ha detto...

ciao Gisella,passavo per un saluto e ti lascio un abbraccio ed un sorriso!!!:-DDDD

Anonimo ha detto...

Peccato...il giro è sempre una bella festa...

Mikim ha detto...

Ciao raggio di sole!! noi (Cagliari) abbiamo ospitato qualche tappa del giro l'anno scorso... che si tratti di "una tantum"? A presto!

anna righeblu ha detto...

Ciao Raggio di sole, sono passata per conoscere il tuo blog e ricambiare i saluti
Buon fine settimana

Romano ha detto...

Cari saluti :)

Giovanni Greco ha detto...

Ciao!
Vorrei proporti uno scambio link, se sei d'accordo contattami.

[Re]write di Giovanni Greco
http://www.giovannigreco.eu

giadatea ha detto...

hei, ma io non lo so mica perchè non passa da voi. ora sono curiosa, dimmelo dai...

Aglaia ha detto...

ciao cara un abbraccio:-))

chit ha detto...

La logica della scelta dei percorsi segue regole ben lontane dal ricordo dell'ultima volta che si è passati o meno da qualche parte. Io fino a qualche anno fa vivevo a Torino e non mi ricordo nell'ultimo decennio una sola tappa che sia transitata da quelle parti, eccezion fatta per il 2006 quando c'erano da promuovere le "montagne olimpiche".
Come dici tu, ormai, le sedi di tappa non vengono più tanto scelte bensì messe all'asta dall'organizzazione che sarebbe capace di fare anche un GpM su un cavalcavia pur d'incassare.
Per quel che riguarda invece il ricordo del Pirata quello, è tutt'altra cosa. Chi ha amato lo sport, chi si è emozionato, ha tifato, ha pianto per le sue gesta non dimentica e non dimeticherà mai ciò che Marco è stato capace di regalarci. Spero il prossimo anno che ricorre il centenario del Giro si passi dalla sua Romagna e ci si fermi un minuto nel suo ricordo, nel ricordo di un uomo che ha dato tanto a questo sport e ricevuto solo... meglio che mi fermi!
Grazie del passaggio e scusami per la lungaggine del commento, a rileggerci presto ;-)

GlitterVictim ha detto...

Io preferisco il calcio!

Mauro ha detto...

gisella come vedi son tornato e mi faccio un giretto, non in bici

Maria Rita ha detto...

Grazie del passaggio cara!
Come vedi, ricambio il saluto... prima di risprofondare nuovamente nel silenzio... ah, quanto lavoro...

Baci baci

pabi71 ha detto...

un saluto e buona domenica.

Aglaia ha detto...

ma ti ha tagliato anche la connessione????
un bacio cara e spero di leggerti presto;-DDD

INFORMAZIONI PERSONALI

Questo blog non può essere considerato una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità predefinita. Pertanto, ai sensi della legge n. 62 del 7 marzo 2001, non può essere considerato un prodotto editoriale. Inoltre è vietato l'utilizzo di testi, o anche parti di testo, presenti su questo blog. Se li trovate su siti di opinione online, è solo perchè sono io stesso l'autore e posso decidere di pubblicarli su altri siti.

BLOG SEGNALATO DA

blogarama - the blog directory

SEI UNICO !

Biagio Antonacci
Il sito italiano più completo e visitato dedicato a Biagio Antonacci. Biagio Antonacci Mania pubblica notizie aggiornate, foto, guestbook, giochi e tanto altro ancora.

LA MIA COPPA

PACE

Per la pace nel mondo