6 maggio 2008

A TU PER TU CON IL DELFINO

Chi di noi non ha avuto il suo primo approccio subacqueo con il mare, tentando di strappare con la testa appena sotto il pelo dell'acqua, un pugno di cozze dalle nostre scogliere??
Chi di noi non si è spinto oltre, nei sassi più profondi, vicino alla sabbia dove le cozze sono un po' più grasse??
Chi non ricorda il mal di orecchi e le infinite apnee di quasi cinque secondi??
Chi non ha acquistato per migliorare i suoi record una maschera con tubo e tappo incorporato e un fucile ad elastici per poter sparare sdraiato sul pelo dell'acqua a increduli tordi o paganelli??

Ecco, questi sono negli anni '60 i subacquei riminesi o almeno quasi tutti.
Eppure già si parla di subacquei che hanno vinto il mal d'orecchi e che portano le apnee addirittura a minuti e di quelli che si immergono con le bombole. Bisogna crescere anche qui, informarsi, aggiornarsi, allenarsi; farlo da soli non stimola molto.
Nascono così i gruppi che diventano associazioni sportive; nasce così la Gian Neri: la chiamano così per commemorare uno sportivo riminese, che militava nelle file dell'atletica leggera, forse nemmeno amante del mare, ma sportivo amico degli sportivi del mare, tragicamente scomparso.

Tutto questo nei primissimi anni '70.

La passione per il mare, nel mondo dei subacquei di provincia, prende due strade: chi si allena alla pesca subacquea in apnea, i pescatori, e chi si specializza nell'uso dell'autorespiratore, i bombolari.
Sicuramente ci sono stati momenti di confusione, dovuti forse alla novità.
A volte i bombolari portavano in immersione il fucile, non proprio per legittima difesa; a volte i pescatori allungavano le apnee con un po' di ossigeno ciucciato dall'ARO (autorespiratore ad ossigeno) portato a Rimini da qualche pioniere dell'ultima ora. La legge lo permetteva.

La fine degli anni '70 porta una legge nuova: le bombole e gli aro devono servire solo per l'esplorazione, la pesca va fatta esclusivamente in apnea.
Le due strade prendono un'identità ben distinta: apneisti che ricordano tanto la favola della volpe e dell'uva, diventano bombolari puri; bombolari stanchi di scarrozzare quintali di attrezzatura per mezz'ora di immersione diventano apneisti altamente selettivi: seppie, paganelli e tordi.
Naturalmente questa categoria di fulminati da Damasco era soltanto una sparuta minoranza anche se sicuramente la più compagnona.
Sicuramente da quegli anni la Gian Neri trasse meriti federali importanti, grazie ad atleti di ottimo livello e nel contempo grazie a bombolari , sempre più aggiornati, sempre più tecnici, sempre più sicuri.

Passano gli anni La Gian Neri, a cavallo degli anni '80 e '90 vive il culmine della didattica: la scuola sforna migliaia di brevettati e la passione spinge molti soci all'ottenimento di brevetti di livello superiore; nasce inoltre l'esigenza di una maggiore capillarità sul territorio: nascono a Bellaria, a Riccione e a Novafeltria le consorelle Gian Neri Bellaria, Gian Neri Riccione e Gian Neri Valmarecchia.

Tutto questo riassunto per farvi capire chi sono i sub del Gian Neri di Rimini e per raccontare dell'incontro ravvicinato che è successo ieri 5 MAGGIO con un delfino incontrato a tre miglia al largo dalla costa di Rimini.


Vorrei che guardaste questo video di YOUTUBE


18 commenti:

Ondamagis ha detto...

Ciao bionda delfina

GlitterVictim ha detto...

Indovina cos'ho tatuato sulla spalla?

Romano ha detto...

Che combinazione. Proprio ieri ho visto dei delfini (Gardaland). Comunque a me piace il mare ed ammirare i suoi fondali. In apnea.

Ciao

Pino Amoruso ha detto...

...bellissimo filmato ed esperienza per i sub!!! Lontana dal "branco" ed incinta...si sentirà sola???
;-)

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Bel filmato.

Adoro i delfini, sono belli, elegantim simpatici ed intelligentil, Insomma il contrario di noi esseri umani...

Antonio La Trippa ha detto...

Ti lascio un saluto! A presto!

giadatea ha detto...

bello leggerti!

Dama Verde ha detto...

Che meraviglia! I delfini...

Beata te che stai vicino al mare!

Buona serata!

Barby ha detto...

che animali splendidi!
così leggeri e delicati...
che bel video.
un bacio
barby

SeGnalaBlog ha detto...

Complimenti per il Blog un saluto a tutti ciao..

Maddea ha detto...

che bella esperienza.......
Ciao cara!

Ondamagis ha detto...

Ciao bionda. :-PPPP

Pino Amoruso ha detto...

...ciao passo per un saluto!!!
Buon fine settimana :)

Valentino ha detto...

davvero una bella esperienza... beati loro

ciao, esco a fare due passi :)

BaroneB. ha detto...

..ho notato con piacere che hai prelevato uno dei miei banner..avrei preferito esser avvisato, è una delle poche cose che chiedo a chi utilizza i miei banner..
grazie del supporto..

SALUTI E IN BOCCA AL LUPPOLO
BaroneB.

pabi71 ha detto...

Bello il video.
Buona settimana.
Un salutone a presto.

Aglaia ha detto...

Che meraviglia, li adoro in modo particolare i delfini....
grazie per queste immagini splendide!! speriamo ci facciate sapere di più su questo delfino,se nasce oppure no un piccolo!!!
un abbraccio e godetevi la fortuna di queste meraviglie che avete a portata di mano!!

Ondamagis ha detto...

^_____^ :-PPPPP Ciao bionda

INFORMAZIONI PERSONALI

Questo blog non può essere considerato una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità predefinita. Pertanto, ai sensi della legge n. 62 del 7 marzo 2001, non può essere considerato un prodotto editoriale. Inoltre è vietato l'utilizzo di testi, o anche parti di testo, presenti su questo blog. Se li trovate su siti di opinione online, è solo perchè sono io stesso l'autore e posso decidere di pubblicarli su altri siti.

BLOG SEGNALATO DA

blogarama - the blog directory

SEI UNICO !

Biagio Antonacci
Il sito italiano più completo e visitato dedicato a Biagio Antonacci. Biagio Antonacci Mania pubblica notizie aggiornate, foto, guestbook, giochi e tanto altro ancora.

LA MIA COPPA

PACE

Per la pace nel mondo