31 gennaio 2008

GUIDO CAGNACCI....PROTAGONISTA DEL 600


Guido Cagnacci (1601-1663):
Nacque a Santarcangelo di Romagna nel 1601.
Si ignora chi lo abbia avviato alla pittura: probabilmente fu autodidatta.
Dal 1618 al 1621 lavorò a Bologna nella bottega di un maestro che la tradizione identifica con Guido Reni.
Nel 1622 era a Roma, al seguito del Guercino.
Nel 1628, a Rimini, tentò di fuggire con una nobile e ricca vedova, Teodora Stivivi: per questa romanzesca impresa fu bandito dalla città.

Nel 1642 lo troviamo a Forlì (da cui dovette allontanarsi, non sappiamo perchè, nel 1645), nel 1646 a Cesena, nel 1647 a Faenza.
Andò poi a Venezia, e neppure qui il soggiorno fu del tutto tranquillo.
Si trasferì infine a Vienna, su invito di Leopoldo I, e dipinse parecchie opere per l'Imperatore e la sua corte.
Morì nel 1663.
Come altri artisti del suo tempo, Cagnacci ebbe una vita avventurosa e turbolenta; aggressività e sensualità affiorano, filtrate dall'arte, nelle sue tele; la critica lo giudica uno dei più autentici e geniali artisti del Seicento.

Il padre Matteo, è banditore del Comune di Santarcangelo, conciapelli, e commerciante di pelli; sua madre, Livia, è cesenate e figlia di un collega di Matteo, il cesenate Carlo Serra, banditore nel Comune di Rimini.
Guido trascorre la sua infanzia a Sant'Arcangelo, dove, da autodidattta, dà i suoi primi saggi pittorici.
Fra il 1618 e il 1621 è a Bologna alla scuola di Guido Reni, secondo il Malvasia per perfezionare la sua arte.
Durante il soggiorno bolognese, Cagnacci dimora in casa di Girolamo Leoni, amico di famiglia e corrispondente in affari del padre. Al termine dell'apprendistato il pittore si reca due volte a Roma, e, il 14 novembre del 1631 è di nuovo a Rimini con i suoi familiari trasferitisi nel Borgo di San Bartolomeo, forse per allargare la cerchia dei loro affari.
Nel biennio 1642-43 Cagnacci si trova a Forlì, poi Faenza e ancora nel 1647 è documentata la sua presenza in Romagna insolitamente come scultore.
Con il soggiorno faentino, e cioè con gli anni 1647-48, sembra aver termine l'attività romagnola del pittore che, dopo qualche anno, troviamo a Venezia dove rimane per dieci anni ed entra in contatto con le corti padane e oltremontane: i suoi dipinti di questo periodo compaiono, infatti, nelle collezioni estense e gonzaghesche.
Probabilmente, proprio mentre si trova a Venezia, viene chiamato dall'Imperatore Leopoldo I a Vienna, città dove si trasferisce dal 1660 e dove rimane fino alla morte, avvenuta tre anni dopo.

14 commenti:

LauBel ha detto...

carini i tuoi post... è la seconda volta che passo dalle tue parti ed è una piacevole "evasione"...!
alla prossima

giadatea ha detto...

stai valorizzando la romagna alla grande, brava

sauvage27 ha detto...

Una pagina romagnola ben pennellata...(..e perchè birichino...io...?...).... , ..mandi mandi ...Loris....

sauvage27 ha detto...

...ma nalla Top 100...in che categoria ti sei infilata ?....

gianluca ha detto...

ciao, ti volevo chiedere se, gentilmente, potresti cambiare l’indirizzo del blog [R]EVOLUTION da gianluca-revolution.blogspot.com a:

www.gianlucapistore.com

Mario Scafidi ha detto...

amo l'arte e la storia dell'arte, eppure cagnacci mi era sconosciuto. grazie per avermelo fatto scoprire, approfondirò!

giadatea ha detto...

vuol dire che a quell'ora faranno dei lavori di manutenzione sul sito e per qualche minuto potrebbe essere inaccessibile. Ma a quell'ora....

Ondamagis ha detto...

Si, Gisella, ci sono certi momenti in cui sono in manutenzione, è accauto anche a me il giorno prima che inserissi il post cinese. Che grande il Reni, me lo ricordo ancora quando ho fatto il corso all'univ. di storia dell'arte moderna. Stupendo quel periodo, interamente!!!

Ondamagis ha detto...

Ciao baciata dal sole, qui un bacio te lo lascio io. Ieri stavo per pubblicare un altro post, ma dooyoo mi ha inviato il link di un'altra opinione che ho subito lanciato!!! E poi devo cambiar pc per pubblicare quello che avevo intenzione, perchè le foto da inserire le ho lì, ma ho paura perchè è così leeeennnntoooo!!!Buona giornata e spero a stasera. Bye

Mr.Segnalatore ha detto...

Ciao, grazie per aver partecipato all'iniziativa "Segnala il Tuo Blog"!
Ti ho appena inserito nella mia "Lista Links Amici"...spero tu faccia altrettanto.
A presto,ciao!

Mr.Segnalatore
Il Segnalatore Blog

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

L'Italia è fantastica. Abbiamo pittori ed artisti di ogni genere. Cagnacci all'estero sarebbe valorizzatissimo ma noi qui abbiamo Da Vinci, Giotto, De Chirico spaziando nel tempo e quindi resta un minore.

Forse, ma che artista minore!!!!

Italia: una volta culla della cultura, ora invece dell'inciviltà.

Anonimo ha detto...

Casinos Online tyuueooru
http://stonewalljacksoncarnival.org/ - Web Casino
On the other side, people seem to be more interested in participating in online casino compared to land-based casinos.
[url=http://stonewalljacksoncarnival.org/]Play Casino[/url]
Therefore, the more the online casino, the more the casino options and offers as well.
Free Casino Play
Play wherever and whenever you want The best thing about online casino is that you don?t have to visit your local casino in order to meet your gambling desire.

Anonimo ha detto...

Delete shis text plz. Sorry

Anonimo ha detto...

oZzy moved away some time ago, I miss his cock, and i am always hungry for intercourse.

FUCK MY PUSSY!

My page :: hcg injections

INFORMAZIONI PERSONALI

Questo blog non può essere considerato una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità predefinita. Pertanto, ai sensi della legge n. 62 del 7 marzo 2001, non può essere considerato un prodotto editoriale. Inoltre è vietato l'utilizzo di testi, o anche parti di testo, presenti su questo blog. Se li trovate su siti di opinione online, è solo perchè sono io stesso l'autore e posso decidere di pubblicarli su altri siti.

BLOG SEGNALATO DA

blogarama - the blog directory

SEI UNICO !

Biagio Antonacci
Il sito italiano più completo e visitato dedicato a Biagio Antonacci. Biagio Antonacci Mania pubblica notizie aggiornate, foto, guestbook, giochi e tanto altro ancora.

LA MIA COPPA

PACE

Per la pace nel mondo